.
Annunci online

 
giors 
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

contatore statistiche web
  laurana
Oca Sapiens
Jean-Pierre Luminet
Yoani Sánchez
Massimo Gramellini
riccardo chiaberge
Rotex
Rotellando
maria elena
il ritorno di fiamma
diversamente affabile
piazza vittorio
avocado
marina palumbo
eldas
progetto Galileo
opere Norberto Bobbio
Centro Studi P. Gobetti
  cerca


 

diario | documenti |
 
Diario
1visite.

4 settembre 2015

Ancora sulle immagini simbolo

Purtroppo spesso quando si parla di immagini simbolo ci si riferisce a un momento tragico della storia e tra queste icone della follia umana moltissime ritraggono bambini. Non so se ciò sia dovuto al cinismo del fotografo, alla ricerca dello scatto che lo può far entrare nella storia, o alla sensibilità civile dello stesso che spera che l’immagine cruda che sta riprendendo possa muovere le coscienze e far capire che si sta passandola soglia dell’orrore.

Appartengono a questa categoria, oltre alla foto opera di Nilufer Demir della Reuters che ritrae il bambino turco annegato pochi giorni fa anche quella arcinota e anonima del bambino con le braccia alzate nel ghetto di Varsavia, o quella della bimba vietnamita che scappa da un attacco americano con il napalm. Questa foto di Nick Ut della AP ebbe il merito di incominciare a instillare il dubbio sull'insensatezza e sulla ferocia di una guerra condotta con mezzi (i defolianti e il napalm) tutto sommato non molto diversi dell’iprite della prima guerra mondiale.

Va infine ricordato ancora uno scatto, che non riporto in questa mia riflessione perché troppo crudo. È quello del fotografo sudafricano Kevin Carter che nel 1993 andò in Sudan per documentare la guerra civile e la carestia che stavano facendo strage nel Paese. Qui scattò la foto che gli valse il premio Pulitzer, è quella di un bambino denutrito minacciato da un avvoltoio. Carter però aveva visto e documentato troppe tragedie, non riuscì a reggere l’orrore e, anche per questo, si suicidò l’anno dopo

.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fotografia bambini foto simbolo

permalink | inviato da giorgio egidio il 4/9/2015 alle 9:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto