Blog: http://giors.ilcannocchiale.it

SOLO a TORINO

Pur essendo nato a 50 km da Torino, da parecchi lustri sono diventato torinese, acquisendo vizi e virtù della città. Un amico mi ha rigirato questa breve e piacevole guida di peculiarità di Torino e dei torinesi:

Solo a Torino ….

1.         …c’è il San Simone. Se non sapete cos'è non siete di Torino. 

2.         …ci sono i controviali e solo i Torinesi ne conoscono il funzionamento grazie a una sorta di sapere orale che si tramanda di padre in figlio. Dai controviali si può svoltare a destra e a sinistra; dai viali, salvo rarissime eccezioni,no. Ne consegue che, se si è nel viale, si rischia di dover percorrere chilometri prima di poterne uscire. La situazione è oltremodo grave nel caso in cui ci si trovi in Corso Francia che è il corso più lungo d’Europa. Per facilitare le cose i viali hanno la precedenza su chi si immette da destra, i controviali devono darla. 

3.         … tutte le vie si incrociano perpendicolarmente e quindi tutti gli isolati sono quadrati. Il Torinese sa che se gira tre volte a destra, o tre volte a sinistra, si ritrova al punto di partenza. Il problema è che egli immagina che tutto il resto del mondo sia fatto così e finisce col perdersi, assieme alla sua errata convinzione, in qualsiasi altra città. 

4.         … è quasi tollerata l’abitudine di girare a destra col rosso. 

5.         … la stazione ferroviaria del Lingotto non è vicina agli stabilimenti del Lingotto. Una favolosa, imbattibile trappola per turisti. 

6.         …si usa la parola “minchia”. Ad onor del vero si dice solo a Torino e in Sicilia. In mezzo no, da nessuna parte. 

7.         …non si sente mai parlare il dialetto torinese (questo punto è intrinsecamente legato a quello precedente) 

8.         …la parola picio non è il maschile di picia e non è l’abbreviazione di picciotto. 

9.         …piazza Carlina in realtà non si chiama piazza Carlina e piazza Benefica in realtà non si chiama piazza Benefica. 

10.       … c’è la collina su un lato e le montagne su tutti gli altri. Impossibile vedere il sole all'orizzonte 

11.       … con fierezza Sabauda si mastica il cicles, si mangia lo stic e si prende il bicerin al Bicerin.

 

12.       … si ignora l’esistenza del passato remoto, il vero nome del ciapinabò e quale sia l’errore nella frase “non mi oso”.

 

13.       … tutte le fontane sono a forma di toretto verde e si pensa che da quella di Piazza Rivoli esca l’acqua del Pian della Mussa. A metà tra leggenda popolare e magia.

 

14.       … si pensa ancora che la FIAT produca automobili e che lo faccia a Torino. Si pensa anche che convenga comprare auto FIAT perché, come diceva mio padre, “non si trovano i pezzi di ricambio delle auto straniere”. Questa convinzione permane tuttora benché le auto FIAT le produca la Chrysler. Ho appena comprato una Panda per girare in città, la ho aspettata due mesi abbondanti e poi 20 giorni perché la spostassero da None, dove arriva dal luogo di produzione, a Mirafiori (km 14,4). Minchia ma si può?

 

Soluzioni:

1        

3        

9.         PiazzaCarlo Emanuele II e Giardino Luigi Martini

10.       

12.       Topinambur:Helianthus tuberosus

13        

Pubblicato il 20/7/2015 alle 14.15 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web